SMETTERE DI PREOCCUPARSI DURANTE IL SESSO


SMETTERE DI PREOCCUPARSI DURANTE IL SESSO. Se hai mai intravisto quello sguardo folle e nervoso nei miei occhi, mentre controllo simultaneamente le email di lavoro e preparo la cena e rispondo alle infinite richieste del mio bambino di 6 anni, sai che è vero.

Ma quando arriva il momento di fare sesso a terra o in camera da letto, le cose nella mia testa entrano in azione.

Cosa ho realizzato oggi? Che cosa è dovuto questa settimana? Di cosa ho bisogno per dare la priorità domani? Quando devo fare il bucato? Queste lenzuola sono sporche? Abbiamo chiuso a chiave la porta? La mia pancia sembra particolarmente enorme da questa angolazione? È ancora attratto da me? Come può essere ancora attratto da me !? Mi sembra di avere un marsupio. Sono esausta. Come posso farlo andare più velocemente senza insultarlo? Se trattengo il respiro e inclino il bacino in questo modo, potrei raggiungere l’orgasmo? Forse il celibato è la risposta.

La risposta sessuale tiene conto dell’interazione tra i processi eccitatori e inibitori sessuali nel nostro cervello e nel nostro corpo, o, come lei si riferisce a loro, agli acceleratori e ai freni. Le cose che ci fanno desiderare il sesso e le cose che smorzano il nostro desiderio.

SMETTERE DI PREOCCUPARSI DURANTE IL SESSO

Gli acceleratori possono includere fonti di stimolazione sessuale come biancheria intima e giocattoli sessuali e film erotici. Ma non importa quante vibrazioni clitoride ti lancia il tuo partner, non sarai completamente presente per un incontro sessuale a meno che non ti sia anche presa cura delle cose che ti stanno dicendo di frenarti

I freni stessi sono abbastanza comuni. Permettiamo a noi stessi di essere distratti dalle liste di cose da fare. Essere ostacolati dallo stress o dall’esaurimento.

E poi ci sono tutte le piccole ansie che ci portiamo dietro l’atto sessuale stesso.

Allora, cosa possiamo fare con quei freni? Il primo passo è riconoscere che, di solito, tutte quelle cose di cui sei preoccupata non valgono lo spazio del cervello.

Quelle fastidiose liste di cose da fare. Ricerche recenti mostrano che le persone di oggi sperimentano più stress oggi rispetto alle persone della loro età negli anni ’90. Sembra un’informazione inutile. Dopotutto, siamo nel bel mezzo di una pandemia. L’economia è in caduta libera. Grazie ai progressi tecnologici, le cattive notizie e le continue richieste al nostro tempo arrivano in un attacco senza fine. Lo stress e l’esaurimento sono inevitabili. Diavolo, semplicemente scrivere questo paragrafo mi ha reso stressato ed esausto.

Ricordare a te stesso di preoccuparti solo di quelle cose che puoi effettivamente controllare è più facile a dirsi che a farsi. Ci sono ancora dei passaggi che puoi intraprendere per ridurre al minimo l’impatto che questo stress ha su di te. Oltre a una buona vecchia terapia del linguaggio, è stato dimostrato che pratiche di benessere come l’agopuntura, l’esercizio fisico, una dieta nutriente e lo yoga riducono l’ansia e la depressione.

Quando ti prendi cura di te stesso, sei meglio attrezzato per prenderti cura di tutto il resto.

Problemi di immagine corporea.

Di recente stavo guardando un vecchio episodio di The Mindy Project, in cui il Dr. Mindy Lahiri spiega ai suoi colleghi che usa una serie di illusioni per assicurarsi che i suoi partner sessuali non la vedano mai nuda. Ah! Quando si tratta di sesso, i nostri corpi sono inevitabili. Le loro curve. I loro odori. Le loro secrezioni. Quella macchia pelosa sul ginocchio dove abbiamo fatto un pessimo lavoro di rasatura prima quel giorno.

SMETTERE DI PREOCCUPARSI DURANTE IL SESSO

Molti di noi sono consapevoli del proprio corpo, specialmente durante il sesso, ma non dovremmo esserlo. Prima di tutto, la ricerca mostra che quando ci lasciamo distrarre da problemi di immagine corporea durante il sesso, la nostra soddisfazione sessuale diminuisce, il che è solo un peccato.

In secondo luogo, è importante ricordare a noi stessi che siamo i nostri critici più duri. Uno studio recente mostra che di solito ci sbagliamo su ciò che le persone del sesso opposto trovano più attraente. Non importa quale sia il tuo orientamento sessuale, tuttavia, e non importa con chi stai facendo sesso, dovresti sapere che la persona che si propone non ci sarebbe se non volesse esserci. Se non ti trovassero incredibilmente sexy. Se non volevano strapparti i vestiti.

Quindi, certo, spegni le luci se ti fa sentire più a tuo agio, ma lascia quelle contorsioni mentali alla porta e sii sicuro nella consapevolezza di quanto sei dannatamente eccitata.

Ansia da prestazione. Alcuni temono di non essere in grado di avere un’erezione. Altri temono di non essere in grado di continuare così. Altri sono preoccupati dall’orgasmo onnipotente. E, naturalmente, molti temono che non lo stiano facendo bene. Non sono abbastanza selvaggi. Abbastanza forte. Abbastanza acrobatico.

Il nostro approccio al sesso restrittivo e orientato agli obiettivi esalta la nostra ansia da prestazione ed è a nostro discapito. Se il nostro cervello è pieno di tutte queste paure infondate, non ci lasciamo spazio per provare piacere.

Quindi, prima di tutto, lascia che ti ricordi che il “sesso” non è solo un rapporto penetrativo pene nella vagina, né l’orgasmo deve essere l’obiettivo finale. Se c’è un aspetto del tuo incontro sessuale che ti sta spaventando, considera di rimuoverlo dall’equazione, almeno per ora. Hai problemi a raggiungere o mantenere un’erezione? Trova un altro modo per essere sessualmente intimo. Sei preoccupato che il tuo partner non abbia raggiunto l’orgasmo? Se succede, succede, ma non è necessario. Se rimuovi il tuo fattore di stress principale, sarai invece in grado di concentrarti sul dare e ricevere piacere. Di cosa si tratta, giusto?

Inoltre, devi smetterla di confrontarti con gli altri. Quell’ultimo film erotico che hai visto? Quel thriller sessuale in TV? Il trailer di 365 giorni? Niente di tutto ciò è reale.

Posso prometterti che il tuo partner è felice anche solo di essere intimo con te, qualunque forma assuma.

Perversa autocoscienza. Infine, un’altra paura comune della camera da letto è ciò che i nostri partner penseranno delle nostre eccitazioni. Penseranno che siamo pervertiti e correranno urlando verso la porta? Penseranno che siamo troppo sdolcinati e, non lo so, si annoieranno e se ne andranno?

È qui che parlerò della comunicazione e, onestamente, una buona comunicazione è la chiave quando si tratta di tutti gli elementi di questo elenco. Una volta ho scritto un intero articolo sulla comunicazione sessuale, perché lo considero l’ingrediente più importante per una vita sessuale sana e reciprocamente piacevole. E la ricerca lo conferma. Secondo la ricerca, una maggiore quantità di comunicazione sessuale è associata a una maggiore frequenza dell’orgasmo nelle donne e una maggiore relazione e soddisfazione sessuale sia negli uomini che nelle donne. Il che ha perfettamente senso. Dopo tutto, i nostri partner non possono leggere le nostre menti.

Non ti dirò che il tuo partner sarà pronto a provare tutto sulla tua lista dei desideri sessuali.

Ma potresti perdere il sesso dei tuoi sogni se non dici nemmeno al tuo partner cosa ti piace, cosa ti fa sentire fantastico e perché.

E potrebbero mancare anche loro!

Se hai paura di tirare fuori i tuoi eccitanti, considera l’utilizzo di un elenco sì / no / forse per dare il via a questa conversazione, presentandolo come uno strumento per ravvivare le cose in camera da letto e per scambiare suggerimenti sui modi migliori per dare l’un l’altro piacere.

Sarai così felice di esservi aperti l’un l’altro e sarà un sollievo avere un insetto d’ansia in meno che ti ronza intorno alla testa.